lavoro da remoto

Sto lavorando da casa. E adesso? Suggerimenti e trucchi per il lavoro remoto

Nel 2017 mi sono trasferito all’estero per un periodo di 2 anni e ho iniziato a lavorare lontano dai miei luoghi abituali e da molti dei miei clienti. Da allora, ho provato molti approcci. Alcuni hanno funzionato, alcuni sono stati un disastro. E anche dopo 3 anni lontano dal quotidiano dell’ufficio (per lo più) e pur essendo tornato geograficamente più vicino a molti clienti, sto trovando ogni giorno nuovi modi per rimanere produttivo e felice lavorando da casa.

gestire-vendite-remote-working

Gestire una rete vendita in periodo di remote working

Come ormai tutti sappiamo, è improbabile che questo sia un tipico inizio dell’anno per le imprese.

Con la crescente preoccupazione per gli spostamenti, molte aziende si trovano ad affrontare la realtà di supportare una forza vendita principalmente da remoto, con una drastica riduzione di attività come eventi di formazione alla vendita, canvas commerciali, convention e conferenze di settore.

remote-working

Remote working: quando una crisi ci insegna come potremmo lavorare meglio

Non c’è dubbio che il mercato del lavoro sia diventato sempre più competitivo. Uno dei modi in cui le aziende stanno espandendo il proprio pool di talenti è quello di offrire lavoro a distanza. Oggi, il 53% dei professionisti lavora in remoto per almeno metà settimana e ci sono circa 170 aziende negli Stati Uniti completamente remote. Paragonati a pochi anni fa, quando nel 2014 c’erano solo 26 aziende che operavano praticamente al 100% da remoto, questi numeri lasciano intendere in quale direzione si stia andando.

Copyright 2020 simonepellerey.com ©  Tutti i diritti riservati

P. IVA 03740530120