Non c’è dubbio: creare contenuti fantastici, condivisibili, piacevoli per il pubblico e redditizi è un’abilità.

Come uno chef 3 stelle Michelin, i migliori creatori di contenuti offrono testi così deliziosi, così bramosi, che i loro clienti (e motori di ricerca) continuano a tornare per leggerli. Eppure, c’è un dibattito in corso da diverso tempo su come questo accade: è il contenuto di alta qualità che ottiene i migliori risultati o quello “al chilo”?